domenica 28 marzo 2021

Zio "Peppe" e Lontano - La Vita oltre la Vita


Qualche anno fa, quando mio Zio Giuseppe (da sempre Zio Peppe) transitò nell'Altra Dimensione ricevetti un segnale potente della Comunicazione tra i due Mondi.

Eravamo in Chiesa per celebrare quel momento così importante, quando tutto il mio Essere fu scosso dalla lucidissima percezione che avrei potuto/dovuto offrire un momento di musica. 

Era del tutto inaspettato ovviamente, ma quando - in quel preciso istante - mia madre mi disse dal nulla: "sento che dovresti suonare..." ebbi la certezza che si stava verificando qualcosa di eccezionale.

Mia cugina, interrogata discretamente, approvò questa idea, ma dovevo decidere nell'immediato cosa eseguire perché la Messa stava ormai finendo.

Fu allora che davanti alla mia visione interiore si aprì letteralmente uno schermo cinematografico da cui riemerse un frangente che avevo completamente dimenticato. Mi ritrovai così catapultato nella mia stanza, qualche anno indietro, mentre stavo facendo ascoltare a lui e a mia Zia Marcella una canzone che avevo appena scritto: "Lontano". 

Ricordai così improvvisamente che quando finii di cantare, mio zio, con gli occhi lucidi, mi disse "è esattamente quello che avrei voluto sempre dire a mia figlia". E qui si richiuse lo schermo. 

"Mia figlia" era appunto mia cugina, Paola, che mi stava autorizzando a eseguire qualcosa per quel momento così delicato.

Ebbi allora la certezza che "Lontano" era l'omaggio giusto per quel momento.

La commozione che ne seguì fu la prova che la percezione era stata meravigliosamente sincronica, divina, multidimensionale, perfetta.

Decisi così che era arrivato il momento di incidere quel brano e di condividerlo con il mondo.

L'effetto che fa questa canzone su gran parte di chi la ascolta mi conferma ogni giorno che è stato tutto, da sempre, perfetto, e che nozioni di vita e morte così come sono comunemente intese, sono assolutamente non corrispondenti alla Realtà.


Light&Love a tutti,

Valerio

Lontano - Click per ascoltare

valeriomattei.com



Nessun commento:

Posta un commento