venerdì 8 novembre 2019

Io foglia




Io foglia,
figlia del mio ramo,
oggi cado e affondo nel terreno,
per nutrire l’albero, mio padre.
E ne sarò pertanto madre,
benché figlia,
per poi ricominciare.
Io foglia,
che come tutto ciò che è in alto,
cade.
Io, foglia, figlia e madre,
nell’eterno divenire.

Valerio

Click ► Visita il mio sito
Click ► Leggi "Lo Sciamano"
Click ► Ascolta "Serenità"
Click ► Visita il mio canale You Tube
Click ► Ascoltami su Spotify
Click ► Sei su Instagram?
Click ► Usi Facebook?
Click ► Twitter

Nessun commento:

Posta un commento